Ritratto

Salvatore Morelli

"Il primo a chiedere la parità dei diritti per le donne".

PARLAMENTO ITALIANO


PRINCIPALI DISEGNI DI LEGGE, INTERVENTI, INTERROGAZIONI

DI SALVATORE MORELLI PRESSO LA CAMERA DEI DEPUTATI
Anni 1867-1880, Legislature X-XIII


  • Disegno di legge per la reintegrazione giuridica delle donne (per la prima volta in Europa si chiede la parità di diritti della donna con l’uomo), De Clemente, Firenze 1867.


  • Disegno di legge per la Riforma della Pubblica Amministrazione. De Clemente, Firenze 1867.


  • Disegno di legge per circoscrivere il culto cattolico nelle chiese e sostituire ai campisanti il sistema della cremazione. De Clemente, Firenze 1867.


  • Intervento sulla prostituzione nel corso del dibattito sul Bilancio dello Stato, X Legislatura, Tornata 27 gennaio 1868.


  • Intervento sulla riforma della pubblica amministrazione, X Legislatura, Tornata 5 febbraio 1868.


  • Intervento sul brigantaggio “con la forza si potrà distruggere il fenomeno non la causa che lo produce”, X Legislatura, Tornata 15 marzo 1868.


  • Intervento a favore dei preti patrioti abbandonati dalla Chiesa e dallo Stato, X Legislatura, Tornata 19 maggio 1869.


  • Interrogazione al Ministro della Giustizia sul ritardo dei processi penali, X Legislatura, Tornata 15 marzo 1870.


  • Interrogazione al Ministro della Giustizia sull’eccessiva lunghezza della carcerazione preventiva, X Legislatura, Tornata 15 marzo 1870.


  • Intervento sul disegno di legge per guarentigie alla Sede pontificia, XI Legislatura, tornata 24 gennaio 1871.


  • Intervento per proporre la nomina di una Commissione di Inchiesta sul funzionamento di tutti i Ministeri e per eliminare in via definitiva il disavanzo di bilancio riorganizzando la Pubblica Amministrazione,  XI Legislatura, Tornata 30 maggio 1871.


  • Intervento per proporre la creazione di un Tribunale Internazionale onde dirimere le vertenze tra Stati, XI Legislatura, Tornata 18 giugno 1871.


  • Intervento per proporre il voto amministrativo per le donne e l’indennità per i deputati (L’indennità parlamentare fu introdotta da Giolitti nel 1907), XI Legislatura, Tornata 8 marzo 1872.


  • Intervento per chiedere una casa per i lavoratori dell’agro romano che dormivano a migliaia nelle vie di Roma per sfuggire alla malaria, XI Legislatura, Tornata 24 maggio 1872.


  • Interrogazione al Ministro dell’Interno che ha decretato lo scioglimento di alcune Società operaie romane e ha impedito lo svolgimento del Comizio al Colosseo a favore del suffragio universale, XI Legislatura, Tornata 16 dicembre 1872.


  • Intervento sul Bilancio del Ministero della Pubblica Istruzione per chiedere una scuola obbligatoria, mista e laica. XI Legislatura, Tornata del 30 gennaio 1873.


  • Presentazione e svolgimento delle Relazioni introduttive di sette disegni di legge volti ad assicurare con guarentigie giuridiche la sorte dei fanciulli e delle donne (si tratta di una Riforma del Diritto di Famiglia che anticipa la Riforma del 1975 con la parità tra i coniugi, i diritti dei figli illegittimi, l’introduzione del divorzio e il doppio cognome per i figli), XI Legislatura, Tornata 6 marzo 1874.


  • Intervento a favore dell’istruzione per le donne e in difesa degli insegnanti, XII Legislatura, Tornata  10 febbraio 1875.


  • Interrogazione sul seguito dato all’Ordine del giorno a favore dell’Arbitrato Internazionale votato dalla Camera dei Deputati all’unanimità e per sollecitare un’iniziativa della diplomazia italiana affinché ai Ministeri della Guerra si sostituiscano i Ministeri della Difesa, XII Legislatura, Tornata 18 maggio 1875.


  • Ripresenta i sette disegni di legge dell’anno precedente per la Riforma del Diritto di Famiglia con in aggiunta due nuovi disegni di legge: per il voto amministrativo e politico delle donne in condizione di parità con l’uomo e per un regolamento più umano della prostituzione, XII Legislatura, Tornata 14 giugno 1875.


  • Intervento a favore della Commissione di Inchiesta sulle condizioni di vita dei contadini e per chiedere un’altra Commissione di Inchiesta sulle condizioni di lavoro delle donne e dei fanciulli, XII Legislature, Tornata 27 aprile 1876.


  • Intervento sul Regolamento che impone alle donne impiegate negli uffici del telegrafo il celibato, XIII Legislatura, Tornata 12 dicembre 1876.


  • Presentazione e svolgimento della Relazione introduttiva del disegno di legge per l’ammissione delle donne come testimoni negli atti pubblici e privati, XIII Legislatura, Tornata 1° febbraio 1877. Il disegno di legge sarà approvato il 9 novembre e diventerà la legge 4167 del 1877. Si tratterà della prima legge a favore delle donne nel nostro Paese, poiché permette alle mogli di prendere visione del testamento del maritò e inizia il percorso per riconoscere anche alla popolazione femminile la capacità giuridica.


  • Presentazione per la terza volta di un disegno di legge sul divorzio, XIII Legislatura, Tornata 25 maggio 1879.


  • Intervento sul disegno di legge relativo al divorzio, Sessione 1880, seconda tornata 8 marzo 1880.


  • Il Ministro della Giustizia Conforti chiede il parere di Salvatore Morelli sulla Riforma del Codice Penale nella parte riguardante l’ordinamento della famiglia, XIII Legislatura, Tornata 10 ottobre 1878.


  • Intervento a favore del finanziamento per l’introduzione in Italia delle piante di eucaliptus provenienti dall’Australia per la possibilità di risanare con questi alberi le zone paludose e combattere così la malaria, XIII Legislatura, Tornata 21 gennaio 1879.


  • Intervento per l’abolizione dell’articolo 189 del Codice Civile che vieta la ricerca della paternità, XIII Legislatura, Tornata 29 aprile 1879.


  • Intervento a favore delle donne dalle quali dipende il miglioramento degli individui e della società in quanto depositarie dell’educazione dei figli, XIII Legislatura, Tornata 5 maggio 1879.


  • Presentazione per la quarta volta di un disegno di legge sul divorzio, XIII Legislatura, Tornata 8 marzo 1880 (Ultimo atto da parlamentare. Gravemente ammalato non verrà rieletto per la quinta volta nelle elezioni di aprile e morirà il 22 ottobre 1880).

salvatore_morelli
CAROVIGNESE
salvatore_morelli